Your shopping cart is empty!

Il Manchester United è stato saggio staccare la spina da Paulo D

07/08/2019 0
Quando domenica sera è arrivata la notizia che il Manchester United aveva deciso di terminare le trattative per firmare Paulo Dybala, immediatamente ha fatto precipitare una buona parte dei suoi tifosi in una profonda disperazione.
 
Questo era stato quello che stava firmando i fan dello United era stato disperato di vedere accadere questa estate; quello che è venuto con una vera dose di eccitazione.
 
Il 25enne Dybala, che ha segnato 78 gol nelle sue quattro stagioni alla Juventus, è un vero talento di livello mondiale e avrebbe potuto onorare l'Old Trafford.
 
Non era stato un giocatore che lo United stava perseguendo attivamente, ma quando la Juventus suggerì che sarebbero stati pronti a scambiarlo con Romelu Lukaku, con entrambi un valore di circa £ 80 milioni, erano incuriositi per saperne di più.
 
In un primo momento sembrava esserci una reale possibilità che un accordo potesse accadere e che lo United potesse scaricare l'attaccante belga indesiderato per Dybala
 
Lo United sa di essere ancora a corto di genuina creatività nell'ultimo terzo del campo e il regista argentino sarebbe stata una soluzione pronta.
 
Ma durante le negoziazioni lo United ha iniziato a sentirsi a disagio per il tempo che stavano prendendo e le richieste che il giocatore e il suo entourage stavano facendo.
 
È stato riferito che Dybala stava cercando un salario settimanale di circa £ 350.000, che lo avrebbe reso il secondo giocatore più pagato dello United, mentre il suo agente era anche alla ricerca di una commissione di circa £ 13,7 milioni.
 
Il pagamento di stipendi così esorbitanti non garantisce il successo come Alexis Sanchez, che si stima stia guadagnando circa £ 500.000 a settimana, ha dimostrato con il suo ritorno di 5 gol in 45 partite da quando si è unito all'Arsenal diciotto mesi fa.
 
Nel complesso lo United ha avuto la netta impressione che Dybala non fosse eccessivamente desideroso di unirsi a loro, ma consapevole di non essere più desiderato alla Juventus, era pronto a fare la mossa in sofferenza, soprattutto se le sue richieste salariali potevano essere soddisfatte.
 
Essere sellati da una superstar disinteressata ha riportato alla United troppi brutti ricordi della loro esperienza con Angel Di Maria.
 
Nel 2014, nonostante abbia appena aiutato il Real Madrid a vincere la Champions League, il club spagnolo ha venduto l'argentino allo United per £ 59,7 milioni.
 
All'inizio Di Maria sembrava un acquisto meraviglioso, un obiettivo scheggiato a Leicester City era un momento culminante, ma non appena l'autunno scese sembrava ritirarsi e giocare come qualcuno che non aveva mai voluto essere all'Old Trafford.
 
Dopo una sola stagione l'impopolare Di Maria fu ceduto in perdita a Parigi Saint-Germain da uno United sfregiato e deluso.